Regolamento tecnico

"Gibraltar Race" e "Alps Tourist Trophy" siamo Adventure Challenge

cui si applica il seguente Regolamento Tecnico

Sono ammissibili tutte le moto e quad idonei all'uso su strada e fuoristrada, di qualsiasi cilindrata e anno di immatricolazione.

Specifiche caratteristiche sono previste per le SSV, che devono soddisfare i requisiti delle norme CE SSV (SxS), FIA T3 e T4.

Possono partecipare solo i veicoli omologati nel Paese in cui sono immatricolati.

Tutti i documenti, le targhe, la revisione periodica e l'assicurazione devono essere validi nei paesi attraversati minimo 7 giorni dopo la fine della gara. In caso contrario il pilota non potrà prendere parte alla sfida e verrà quindi squalificato.

Inoltre, non potrà seguire il percorso della gara. Nessun rimborso sarà effettuato.

 

Al primo bivacco verranno effettuati i seguenti controlli su tutte le moto partecipanti (i controlli specifici per quad e SSV sono riportati nei documenti inviati ai partecipanti all'edizione Marocco)

Il positivo superamento di queste verifiche è condizione essenziale per partecipare alla gara e per competere nelle classifiche. Anche durante la sfida tali controlli potranno essere ripetuti sulle moto dei partecipanti, fino all'arrivo al finish linea.

 

Controlli prima (durante e dopo) la gara:

  • numero di cilindri e dimensione della ruota anteriore;
  • corrispondenza tra i numeri di telaio e la targa indicata sul certificato di immatricolazione e quelli sulla motocicletta;
  • corrispondenza tra le dimensioni degli pneumatici indicate sul certificato di immatricolazione e quelle installate sulla moto (non vi è limite al numero e al tipo di pneumatici utilizzati);
  • approvazione e revisione periodica valida almeno 7 giorni dopo la data di fine della gara;
  • assicurazione e / o carta verde valida per tutti i paesi attraversati e in scadenza almeno 7 giorni dopo la data di fine della gara;
  • nel caso di motociclette non di proprietà, originale dell'autorizzazione del proprietario a guidare la motocicletta all'estero scritta almeno in inglese;
  • le 3 etichette con il numero di gara devono essere installate e visibili. Uno deve essere posizionato sul davanti e deve essere il primo visibile dall'alto e gli altri due dovranno essere posizionati uno per lato sulla moto;
  • le luci anteriori e posteriori devono funzionare. La luce di arresto deve funzionare e deve essere attivata da almeno una tra la leva sul manubrio e il pedale;
  • l'avvisatore acustico deve funzionare correttamente e deve essere attivato dal pulsante sul manubrio;
  • lo specchietto retrovisore, almeno uno, deve essere montato sulla moto;
  • il silenziatore di scarico è libero, ma sarà sottoposto a un test di livello sonoro per verificare la conformità con i limiti impostati secondo le procedure sotto indicate.

Procedura di test del livello sonoro:

  • le misurazioni devono essere effettuate in un ambiente idoneo, lontano da ostacoli quali muri, tettoie e manufatti in grado di riflettere il suono, evitando possibilmente di dirigere lo scarico delle motociclette verso case circostanti o zone con presenza di pubblico;
  • per uniformità tutte le misurazioni devono avvenire nella stessa posizione e, in presenza di vento, lo scarico deve essere orientato nella direzione del vento (vento a favore della motocicletta);
  • i valori delle misurazioni devono essere expressed in dB (A) con valore intero;
  • in caso di pioggia le misure fonometriche non possono essere effettuate;
  • il pilota, al quale la Direzione di Gara richiede di sottoporre la propria moto a prova di livello sonoro al termine o durante la manifestazione, deve farlo senza indugio e senza allontanare la moto dal luogo indicato per lo svolgimento della prova; la mancata o tardiva presentazione della moto alla prova di livello sonoro sarà sanzionata con l'esclusione dalla graduatoria;
  • posizionare il fonometro su un supporto in posizione orizzontale ad una distanza di 2 m dal punto di contatto centrale del pneumatico posteriore ad un angolo di 45° rispetto all'asse longitudinale del motociclo, dal lato dello scarico, ad un'altezza di 1.35 metri da terra; per i motocicli con un solo tubo di scarico la misurazione sarà effettuata dal lato dello scarico, per i motocicli con 2 tubi di scarico la misurazione sarà effettuata dal lato della presa d'aria; se la presa d'aria è in posizione centrale, le misurazioni verranno effettuate da entrambi i lati;
  • il livello sonoro ambientale deve rimanere almeno 10 dB (A) inferiore al rumore complessivo nella zona di livello sonoro, stimato in 80 dB (A). Il fonometro non deve avere ostacoli solidi entro 10 metri dal microfono;
  • la misurazione viene effettuata con la moto sulle ruote ea motore caldo;
  • durante la prova il pilota o il meccanico deve sorreggere la moto posizionandola alla sua sinistra (manubrio) mantenendo la frizione disinnestata; l'operatore del livello sonoro è posizionato all'altezza del manubrio sul lato destro.; nessuna persona deve sostare tra lo scarico ed il microfono del fonometro;
  • l'operatore del livello sonoro aprirà rapidamente il comando dell'acceleratore fino alla fine della corsa (entro 0.3 secondi). Manterrà il motore ai massimi regimi per almeno 1 secondo, assicurandosi che il motore giri effettivamente al massimo e/o si verifichi una condizione udibile di fuorigiri; finalleato, l'operatore rilascerà rapidamente il comando;
  • se il risultato supera il limite in presenza di una detonazione post-combustione, l'operatore ripeterà la misura fino ad un massimo di tre volte; in presenza di detonazioni la misurazione deve essere ripetuta;
  • per i motocicli sprovvisti di limitatore di giri, l'apertura dell'acceleratore deve essere effettuata al massimo in meno di 2 secondi e/o al verificarsi di una condizione udibile di fuorigiri;
  • se la velocità di rotazione del motore è udibilmente inferiore ad una possibile rotazione massima, è necessario verificare il valore del limitatore di giri con un contagiri; il tentativo da parte di un concorrente di impedire al proprio motore di raggiungere la velocità massima (RPM) sarà considerato contrario al regolamento e sanzionato con l'esclusione dalla manifestazione;
  • se il motore può funzionare con più “mappature” della centralina, con tutte le “mappature” deve essere rispettato il limite di rumorosità previsto;
  • durante le misurazioni il comando farfalla è limitato al solo operatore del fonometro, che aprirà il comando di persona per ridurre al minimo l'influenza di un eventuale altro operatore;
  • tolleranze:
    a) La tolleranza di + 1dB (A) al valore limite deve essere applicata alle misurazioni pre-gara.
    b) Nessuna tolleranza è fornita in base alla temperatura ambiente.
    c) Nelle misurazioni effettuate alla fine o durante un evento, deve essere applicata la tolleranza aggiuntiva relativa al “degrado del silenziatore”, pari a + 1dB (A),
  • il limite di emissione sonora per il Gibraltar Race e Raid, al netto delle tolleranze, è di 104 dB.

 

Verifiche amministrative prima della gara

Il pilota deve presentare durante le verifiche amministrative:

  • patente di guida valida;
  • passaporto o documento di identità in corso di validità;
  • modulo informativo sullo stato di salute compilato e firmato (consegnato al luogo di partenza);
  • recente certificato medico attestante la buona salute;
  • modulo di dichiarazione di non responsabilità compilato e firmato (consegnato nel luogo di partenza);
  • verrà scattata una foto al momento della consegna del numero di gara per identificare il pilota;
  • nome completo e fotocopia del documento di identità di ciascun componente di qualsiasi assistenza privata registrata (in mancanza di questo, il braccialetto per l'accesso al bivacco non può essere rilasciato);
  • marca, modello, tipo e targa di eventuale veicolo immatricolato di assistenza privata (in mancanza di questi non possono essere rilasciate le targhette identificative con numeri su sfondo verde);
  • per i piloti è obbligatorio l'uso, a pena di squalifica, del braccialetto identificativo (fornito dall'organizzazione).

Ogni giorno all'inizio del stage

Il pilota deve verificare di avere con sé: 

  • documenti personali;
  • documenti della moto;
  • il braccialetto per accedere al bivacco del Gibraltar Race;
  • GPS tracker (balise) acceso e funzionante;
  • Logger GPS acceso e funzionante;
  • Dispositivo GPS acceso, funzionante e con il file GPX caricato;
  • cellulare completamente carico, in grado di effettuare e ricevere chiamate nelle aree attraversate e con il numero “SOS GIB RACE” memorizzato;
  • un cronometro;
  • 1 litro d'acqua minimo;
  • barrette energetiche, cioccolato o simili;
  • disinfettante, cerotti, bende e il necessario per fermare emorragie minori o per proteggere piccole ferite e lievi escoriazioni;
  • coltello multiuso;
  • maschera chirurgica o altro adatto per la protezione da Covid-19.

In caso di mancanza di uno o più degli elementi sopra menzionati, il pilota non sarà autorizzato ad avviare stage, la sua partenza verrà posticipata dopo l'ultimo concorrente e verranno applicate le penalità corrispondenti. A condizione che nel frattempo sia equipaggiato con gli oggetti mancanti.

 

L'organizzazione si riserva il diritto di apportare modifiche e integrazioni al presente Regolamento e di comunicarle tramite il sito ufficiale della manifestazione www.gibraltarrace.com o tramite e-mail inviata ai corridori iscritti.

Tali email dovranno essere considerate parte integrante del presente Regolamento.
Per qualsiasi chiarimento o approfondimento potete scrivere a info@gibraltarrace.com

Hai bisogno di consigli?

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci direttamente al +39 324 5445344