Loading...
infoline +39 324 5445344
infoline +39 324 5445344

Regolamento Generale

Moto Raid Experience srl organizza nel periodo 23 giugno  7 luglio 2017 la “Gibraltar Race”.

Gibraltar Race è una sfida aperta a tutti i piloti di moto di qualsiasi nazionalità di almeno 18 anni di età e con una patente di guida valida per la moto con la quale si intende partecipare.

MOTO AMMESSE: classi e categorie.

Possono partecipare tutte le moto adatte ad un uso on e off road, di qualsiasi cilindrata e anno di immatricolazione. Esse saranno divise nelle seguenti classi e categorie in base alle caratteristiche delle moto o dei piloti che le condurranno:

Al termine di Gibraltar Race verrà stilata la classifica assoluta ed una classifica per ciascuna classe e categoria.

  • Ogni partecipante concorre alla classifica assoluta e a quella di classe o categoria scelta (una sola) al momento dell’iscrizione.
  • Verranno premiati i primi 3 piazzamenti della classifica assoluta ed i primi 3 di ogni classe e categoria.
  • Tutte le motociclette partecipanti dovranno essere in regola per la circolazione su strada nella nazione nella quale sono immatricolate.
  • Dovranno avere omologazione, revisione e assicurazione valide nei luoghi attraversati fino ad almeno 7 giorni dopo la fine della Gibraltar Race.
  • Classe 1: tutte le moto di cilindrata superiore a 700 cc.

  • Classe 2: tutte le moto con cilindrata compresa tra 451 cc. e 700 cc.

  • Classe 3: tutte le moto di cilindrata inferiore o uguale a 450 cc.

  • Categoria Moto Maggiorenni: tutte le moto immatricolate da almeno 18 anni alla data di partenza della Gibraltar Race.

  • Categoria Donne: qualsiasi moto guidata da un pilota femmina.

  • Categoria Squadre: tutte le moto iscritte in una squadra composta da minimo 3 partecipanti.

8.000 KM

SULLE PISTE
PIÙ CALDE
DI TUTTA
EUROPA

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci direttamente

+39 324 5445344

oppure scrivi a

info@gibraltarrace.com

PARTENZA

23 giugno 2017

ARRIVO

7 luglio 2017

ISCRIZIONE

Possono iscriversi tutti i piloti di qualsiasi nazionalità di almeno 18 anni di età e con una patente di guida valida per la moto con la quale si intende gareggiare.

  • Per iscriversi è necessario compilare il modulo predisposto ed inviarlo all’Organizzazione di Gibraltar Race.
  • Le iscrizioni inizieranno il 1° settembre 2016 e termineranno il 15 maggio 2017 o al raggiungimento di 99 partecipanti. L’ordine di partenza della prima tappa corrisponderà all’ordine di iscrizione.
  • Fino al momento delle verifiche tecniche il pilota può cambiare la moto con la quale prenderà parte alla sfida. In caso di caratteristiche differenti, la nuova moto verrà automaticamente inserita nella rispettiva classe di appartenenza.

ELEMENTI IDENTIFICATIVI

L’Organizzazione fornirà a ciascun partecipante una serie completa di elementi identificativi.

  • Per il pilota è previsto l’uso obbligatorio, a pena di squalifica, del braccialetto identificativo.
  • Per la moto verranno fornite 1 targa frontale e 2 laterali adesive identificative della Gibraltar Race con lo spazio su fondo bianco per il numero.
  • Durante l’intera durata della Gibraltar Race le targhe devono essere affisse sulle moto nelle posizioni indicate (2 ai lati ed 1 frontale), in particolare quella anteriore dovrà essere la prima leggibile e ben identificabile.
  • Sulle moto non dovranno essere presenti altri numeri oltre a quello assegnato al partecipante.
  • In caso di danneggiamento o smarrimento delle targhe o del braccialetto i piloti dovranno fare richiesta all’Organizzazione di un nuovo set entro la partenza della tappa successiva, pena l’esclusione dalla classifica.

NUMERI ED ORDINE DI PARTENZA

Ad ogni veicolo che prenderà parte a Gibraltar Race e a ciascun pilota verrà assegnato un numero.

  • Moto: i numeri delle moto che partecipano alla sfida saranno su targhe con fondo bianco.

  • Veicoli di assistenza: i numeri dei veicoli di assistenza saranno su targhe con fondo verde.

  • Veicoli dell’Organizzazione e Medici: i numeri dei veicoli dell’Organizzazione e quelli con a bordo personale medico saranno su targhe con fondo rosso.

  • Veicoli Media e altri: i numeri dei veicoli dei Media accreditati e veicoli di altro genere saranno su targhe con fondo giallo.

  • L’ordine di partenza del Prologo e della prima tappa sarà determinato dall’ordine di ricevimento dell’iscrizione di ciascun partecipante.
  • L’ordine di partenza delle tappe e prove successive fino all’ultima sarà quello della provvisoria posizione nella classifica assoluta.
  • Di conseguenza ogni pilota potrà conoscere l’ordine di partenza del giorno successivo consultando la classifica che verrà pubblicata nel minor tempo possibile ciascuna sera in bacheca presso la Direzione Gara al bivacco.
  • L’orario ed il tempo che intercorrerà tra la partenza di un pilota (o una squadra di piloti) ed il successivo verrà deciso il giorno precedente l’inizio di ogni tappa o prova e comunicato durante il briefing serale.

NAVIGAZIONE GPS e CLASSIFICA

Ogni pilota per partecipare dovrà essere dotato del proprio navigatore GPS (compatibile con il formato file GPX) e di un semplice cronometro. Ogni pilota dovrà rendere riconoscibile il proprio navigatore con il proprio numero di gara. Questo dovrà essere consegnato all’Organizzazione ogni sera in occasione del briefing.

L’Organizzazione caricherà sul dispositivo di ogni pilota un file in formato GPX contenente le tracce per i trasferimenti ed i punti traccia (waypoint) per le Selective Session (quasi tutte su fondo naturale) del giorno successivo. Al mattino prima della partenza i navigatori GPS saranno riconsegnati ai rispettivi proprietari che dovranno verificare l’avvenuto caricamento e segnalare immediatamente eventuali anomalie.

I waypoint caricati conterranno le indicazioni per realizzare i percorsi senza incorrere in penalità (il cui elenco è descritto più avanti). Unitamente ai punti traccia verranno indicati eventuali pericoli noti, già segnalati durante il briefing.

Per ogni Selective Session verranno indicati:

  • il tempo limite massimo, espresso in ore e minuti, entro il quale sarà possibile iniziarla, calcolato in base al momento della propria partenza dal bivacco
  • la lunghezza totale espressa in chilometri e centinaia di metri
  • il numero complessivo di waypoint numerati da raggiungere secondo il loro ordine progressivo (tale numero comprende sia il primo che l’ultimo waypoint della Selective Session)
  • il tempo da rispettare per il raggiungimento di uno o più waypoint intermedi (segnalati) e di quello finale. Differenze in più o in meno comporteranno l’applicazione di punti di penalità.

Le penalità sono applicate con un rapporto di 1 punto per ogni secondo di differenza in più o in meno rispetto al tempo indicato per ogni waypoint. A questi punti verranno sommate le penalità eventualmente inflitte per il mancato passaggio presso tutti i waypoint previsti o per le altre infrazioni al Regolamento Generale.

Per i piloti di una squadra il tempo preso in considerazione per l’attribuzione di eventuali penalità sarà quello con il maggior scarto tra i componenti della squadra. Verranno addizionate le eventuali altre penalità diverse inflitte a tutti i membri.

Il percorso del Prologo sarà delimitato da fettucce e transenne, non ci sarà quindi alcun waypoint e avrà un unico tempo limite da rispettare. Differenze in più o in meno comporteranno l’applicazione di punti di penalità. Solo in questo caso non sarà caricato alcun file GPX sui navigatori dei piloti.

 

La classifica verrà composta in base ai punteggi accumulati in ogni tappa e durante il Prologo. Il punteggio più basso vince.

 

In caso di coincidenza di punteggi nella classifica assoluta o in quelle di classe e categoria, il vincitore sarà il pilota o la squadra che avrà realizzato il punteggio più basso nell’ultima tappa e se ciò non fosse sufficiente si valuterà il punteggio della penultima e così via a ritroso.

La classifica di tappa e quella assoluta saranno pubblicate ogni sera nel più breve tempo possibile in bacheca presso la Direzione Gara all’interno del bivacco.

Il rispetto del transito presso tutti i waypoint e del tempo impiegato per raggiungere alcuni di questi verrà verificato tramite un dispositivo logger GPS che verrà consegnato a ciascun partecipante. Ogni pilota dovrà sempre averlo con se e dovrà verificare periodicamente che sia in funzione. All’arrivo di ogni tappa dovrà consegnarlo tempestivamente all’Organizzazione che provvederà a scaricare i dati in esso contenuti, a ripristinarlo e riconsegnarlo al pilota per la giornata successiva. Il mancato ritiro del dispositivo, il suo abbandono, anche temporaneo, lo scambio con altro pilota o la cessione, anche temporanea, a persone terze, comportano la squalifica e l’esclusione dalla classifica.

Il dispositivo va tenuto isolato dal contatto con oggetti metallici o con telefoni cellulari. Il pilota è responsabile del corretto funzionamento dello strumento e della validità e integrità dei dati raccolti. Ogni logger è numerato ed ogni numero è abbinato ad un pilota in gara. Il logger GPS registra la traccia del partecipante durante tutta la gara e permette di verificare con precisione l’itinerario percorso, la velocità di marcia e le eventuali soste. Lo stesso dispositivo sarà utilizzato per la rilevazione di eventuali infrazioni al Regolamento Generale.

Il logger GPS è resistente agli urti, al fango e all’acqua. Qualunque manomissione del dispositivo comporterà la squalifica dalla Gibraltar Race.

 

Ogni pilota sarà tenuto a segnalare tempestivamente alla Direzione Gara qualsiasi problema connesso all’utilizzo del proprio logger GPS.

In caso di smarrimento del dispositivo, farà fede il tempo registrato dal navigatore GPS di cui ogni partecipante è dotato con un’approssimazione minima ai 10 secondi.

Lo smarrimento comporterà comunque una penalizzazione forfettaria di 1.500 punti. L’Organizzazione consegnerà al pilota un nuovo logger GPS in seguito al pagamento del suo intero valore. In mancanza del logger il pilota non potrà proseguire la sfida.

DIREZIONE GARA

La Direzione Gara sarà l’unica responsabile della registrazione e calcolo dei tempi dei piloti e dell’applicazione delle penalità.

La Direzione di Gara sarà composta da 4 soggetti: n° 2 rappresentanti dell’Organizzazione, uno dei quali è il Direttore di Gara, n° 1 rappresentante dello Staff Medico e n° 1 rappresentante dei Piloti.

La scelta del rappresentante dello Staff Medico e di quello dei Piloti è a discrezione dell’Organizzazione.

PENALITA’ e MOTIVI DI SQUALIFICA

Durante la Gibraltar Race è possibile incorrere nelle seguenti penalità in aggiunta a quelle previste per il mancato rispetto del tempo di percorrenza indicato per il Prologo e per alcuni waypoint di ogni Selective Session.

a) Ritardo alla partenza di tappa

La penalizzazione è di 60 punti per ogni minuto o frazione di esso di ritardo nel presentarsi alla partenza di tappa. Trascorsi 5 minuti dopo la partenza dell’ultimo concorrente si verrà automaticamente squalificati dalla tappa. A fine giornata verrà attribuito il punteggio di tappa valido più alto realizzato dagli altri concorrenti, più 600 punti di penalizzazione.

b) Partenza anticipata rispetto all’ordine di tappa

Il mancato rispetto dell’ordine di partenza indicato presso la Direzione Gara e la conseguente partenza anticipata della tappa comporteranno la squalifica dalla tappa. A fine giornata verrà attribuito il punteggio di tappa valido più alto realizzato dagli altri concorrenti, più 600 punti di penalizzazione.

c) Mancata partenza della tappa

A fine giornata verrà attribuito il punteggio di tappa valido più alto realizzato dagli altri concorrenti, più 600 punti di penalizzazione.

d) Ritiro o abbandono della tappa

A fine giornata al punteggio realizzato fino all’ultima Selective Session completata validamente verrà sommato il punteggio più alto realizzato tra gli altri piloti nelle Selective Session non completate, più 300 punti di penalizzazione. Per ritiro dalla tappa si intende il mancato raggiungimento del bivacco successivo con la propria moto. Se il ritiro avviene dopo aver terminato validamente l’ultima Selective Session, verrà applicata la sola penalizzazione di 300 punti. Per abbandono della tappa significa il mancato completamento di una o più Selective Session, pur raggiungendo il bivacco con la propria moto.

e) Allontanamento dalla traccia prevista nei trasferimenti

Se non preventivamente autorizzato, l’allontanamento dalla traccia prevista nei trasferimenti comporterà l’applicazione di 30 punti di penalità per ogni km o frazione di traccia saltati. La penalizzazione non verrà applicata in caso di oggettivi impedimenti sul percorso previsto, nel caso di piccole deviazioni per motivi di emergenza o per effettuare riparazioni, o rifornimenti o soste per pranzo o riposo. L’abbandono della tappa ed il raggiungimento del bivacco di fine giornata seguendo il percorso più rapido e diretto non è considerato allontanamento e quindi non comporta l’applicazione dei punti di penalità.

f) Smarrimento o danneggiamento del logger GPS e/o del localizzatore GPS (balise)

In questa eventualità viene applicata una penalizzazione forfettaria di 1.500 punti per ogni dispositivo smarrito o danneggiato, oltre all’addebito del suo valore.

g) Waypoint saltato o raggiunto non secondo l’ordine indicato

La penalizzazione prevista è di 300 punti per ogni waypoint saltato o raggiunto non secondo l’ordine.

h) Mancato rispetto dei limiti di tempo per iniziare una Selective Session

E’ previsto ed indicato un tempo limite per raggiungere il punto di partenza (WP 01) di ogni Selective Session. Ogni pilota dovrà calcolarlo in base alla propria partenza dal bivacco iniziale. E’ inoltre consentito iniziare una Selective Session non oltre 30 minuti prima di tale tempo limite. Il transito presso il WP 01 di una Selective Session al di fuori di questo intervallo rende non valido qualsiasi tempo impiegato. Comporta inoltre, per quella Selective Session, l’applicazione del punteggio valido più alto realizzato tra gli altri piloti, più 300 punti di penalità.

i) Mancato rispetto dei limiti di tempo per raggiungere il bivacco successivo

E’ previsto un orario limite massimo entro il quale raggiungere il bivacco successivo. Questo orario, uguale per tutti, verrà deciso e comunicato ogni giorno per la tappa successiva durante il briefing serale. Verranno attribuiti 15 punti di penalizzazione ogni 10 minuti o frazione di essi di ritardo. Al verificarsi di 3 arrivi ritardati al bivacco da parte dello stesso pilota, questo verrà squalificato ed escluso dalla classifica della gara. Penalità e squalifica non vengono applicate nel caso in cui l’arrivo ritardato sia una conseguenza di rottura o incidente.

l) Mancato rispetto dei limiti di velocità.

Il mancato rispetto dei limiti di velocità fissati nei centri abitati comporterà l’applicazione di 300 punti di penalità per ciascuna infrazione registrata dal logger GPS individuale.

La velocità di ciascun pilota verrà comunque rilevata anche sulle strade extra urbane dove è richiesta una condotta rispettosa delle leggi e delle regole del buon senso per la propria incolumità.

m) Mancata partecipazione al briefing

La mancata partecipazione, senza giustificato motivo, al briefing serale comporterà l’applicazione di 2.000 punti di penalità. Alla terza assenza ingiustificata del medesimo pilota, questo verrà inoltre squalificato ed escluso dalla classifica della gara.

I piloti squalificati o ritirati, che non concorrono più alla classifica assoluta, di classe o di categoria, potranno proseguire comunque il percorso previsto fino alla metà finale. Il primo pilota fuori classifica potrà partire dal bivacco non prima di 25 minuti dopo la partenza dell’ultimo concorrente in gara.

CONTESTAZIONI e RECLAMI

Contestazioni e reclami potranno essere presentati solo in forma scritta alla Direzione Gara (composta da n° 4 membri) entro un massimo di 30 minuti dall’affissione in bacheca della classifica di tappa.

La Direzione Gara deciderà, in maniera inappellabile, in merito alle questioni sollevate dopo aver ascoltato la persona interessata.

La decisione della Direzione Gara sarà comunicata al massimo prima della partenza della tappa successiva o, in caso fosse l’ultima, prima della pubblicazione dei risultati finali.

Per la presentazione di una contestazione o un reclamo è richiesto il preventivo deposito di Euro 150. Tale deposito verrà restituito nel caso la contestazione o il reclamo vengano accolti. Non verrà restituito in caso venissero respinti.

REGOLE DI COMPORTAMENTO

Tutto il percorso on e off road di Gibraltar Race si effettuerà su strade aperte al traffico ad eccezione del Prologo.

I piloti saranno tenuti ad osservare la segnaletica stradale apposta lungo il percorso, i limiti di velocità, il Regolamento Generale della Gibraltar Race e ogni indicazione proveniente dalla Direzione Gara.

Nel raggiungere i waypoint i partecipanti dovranno prestare attenzione a non attraversare aree vietate, a non danneggiare i luoghi pubblici o privati nei quali verranno a trovarsi e a rispettare il più possibile l’ambiente naturale circostante.

Anche quando il percorso attraverserà zone remote, bisognerà considerare la possibilità di incontrare sulla strada altri veicoli, persone, bambini e animali liberi.

La lunghezza delle tappe e la possibilità di cambiamento delle condizioni meteorologiche potranno rendere più pericoloso del solito questo sport motoristico, per cui i partecipanti dovranno tenerne conto adeguando la condotta alle proprie capacità in relazione alle difficoltà del percorso.

I piloti sono inoltre invitati ad usare il fair play durante tutte le fasi della sfida in cui si troveranno in prossimità di altri concorrenti.

In caso di infortunio e/o caduta di un altro partecipante sul percorso di gara, ogni pilota ha l’obbligo di rallentare e/o fermarsi per constatare se deve prestare soccorso oppure se l’incidente è così lieve da non essere necessaria la sua presenza per un aiuto immediato.

In caso di necessità, il pilota soccorritore deve allertare immediatamente la Direzione Gara utilizzando il pulsante dell’emergenza medica posto sul proprio tracker GPS (balise) e/o chiamando il numero telefonico “SOS GIB RACE” segnalando l’accaduto e la posizione.

In ogni caso il pilota che ha prestato soccorso deve riprendere la gara regolarmente e il suo tempo di sosta sarà rilevato dal logger individuale. Immediatamente dopo il suo arrivo il pilota dovrà recarsi in Direzione Gara e compilare una richiesta di abbuono del tempo impiegato per prestare il suo aiuto. La richiesta dovrà contenere: il luogo dell’accaduto (possibilmente con le coordinate del punto), il proprio numero di gara e quello del pilota soccorso ed ogni altra informazione utile. Solo in questo caso potrà essere effettuato un accertamento ed il conseguente abbuono del tempo di sosta per il soccorso prestato. Il mancato soccorso o la mancata segnalazione di un incidente ad un altro pilota, rilevato dal logger o dal tracker (balise) individuali, comporta una penalità di 3.000 punti.

La Direzione Gara, in caso di mancata osservanza delle suddette regole, si riserva il diritto, a suo insindacabile giudizio, di squalificare e di escludere qualsiasi partecipante dalla prosecuzione della Gibraltar Race senza dover rimborsare alcuno degli importi pagati.

SICUREZZA ed EQUIPAGGIAMENTO PILOTI

Ogni pilota sarà dotato di un dispositivo GPS di localizzazione individuale (balise) che fornirà costantemente la sua posizione durante la gara. Tale dispositivo ha inoltre due pulsanti: uno per l’emergenza medica che dovrà essere premuto per segnalare un problema di salute proprio o di un altro pilota al quale si presta soccorso; uno per l’emergenza meccanica per segnalare un guasto che richieda il trasporto della propria moto al bivacco successivo con uno dei mezzi scopa.

Ogni pilota dovrà sempre avere con se il proprio dispositivo di localizzazione GPS (balise) e dovrà verificare periodicamente che sia in funzione. Il dispositivo va tenuto isolato dal contatto con oggetti metallici o con telefoni cellulari. Ogni balise è numerata ed ogni numero è abbinato ad un pilota in gara. La posizione del pilota è verificabile in tempo reale su un’apposita pagina del sito web della Gibraltar Race.

Ogni pilota sarà tenuto a segnalare tempestivamente alla Direzione Gara qualsiasi problema connesso al funzionamento del proprio tracker GPS (balise).

Lo smarrimento del tracker GPS (balise) comporterà una penalizzazione forfettaria di 1.500 punti. L’Organizzazione consegnerà al pilota un nuovo localizzatore GPS in seguito al pagamento del suo intero valore. In mancanza del localizzatore GPS il pilota non potrà proseguire la sfida.

 

Oltre a dover indossare il casco, i guanti, gli stivali e le protezioni idonee all’utilizzo della moto in fuoristrada, per partecipare alla sfida sarà obbligatorio portare con se la seguente dotazione minima di sicurezza:

  • telefono cellulare carico e in grado di effettuare e ricevere chiamate nei territori attraversati con il numero “SOS GIB RACE” memorizzato;
  • 1 litro di acqua minimo;
  • barrette energetiche, cioccolata o altro similare;
  • disinfettante, cerotti, bende ed il necessario per arrestare piccole emorragie o proteggere piccole ferite ed escoriazioni non gravi;
  • coltellino multiuso.

CONDIZIONI PER PARTECIPARE: pilota e moto

Una buona condizione fisica e psicologica sono elementi essenziali per partecipare a questa sfida.
Ai partecipanti verrà richiesto di compilare un modulo con le proprie informazioni mediche e di produrre un certificato medico recente attestante la propria buona salute.

I piloti saranno inoltre tenuti ad informare l’Organizzazione in caso di qualsiasi problema di salute.

Ad ogni pilota verrà inoltre richiesto di sottoscrivere un modello riferito allo scarico di responsabilità per l’Organizzazione nel quale si darà atto di sapere che la pratica di una competizione motociclistica comporta dei rischi per la propria incolumità e quella di altre persone e cose.

E’ severamente proibito prendere parte alle tappe della Gibraltar Race sotto l’effetto di alcol, droghe o altre sostanze stupefacenti, pena la squalifica e l’allontanamento.
In tale caso ogni quota versata non verrà comunque rimborsata.
Si raccomanda di non sopravvalutare le proprie capacità di guida, stante la lunghezza delle tappe che possono causare la perdita della necessaria concentrazione.

E’ obbligatorio controllare attentamente e quotidianamente le condizioni della moto e dell’abbigliamento tecnico di sicurezza, che andrà obbligatoriamente indossato, in particolare in seguito a cadute o incidenti.
I piloti infatti saranno gli unici responsabili di tali controlli nel caso in cui si verificassero incidenti con danni a persone o cose.

ASSISTENZA MEDICA

Sarà prestata da un numero adeguato di persone qualificate al seguito della Gibraltar Race con due ambulanze 4×4. Sarà inoltre predisposto un presidio medico presso ogni bivacco. Lo Staff Medico, oltre alla Direzione Gara, riceve direttamente le segnalazioni di emergenza sanitaria provenienti dalla balise individuale di ogni pilota.

ASSICURAZIONE INFORTUNI

Nella quota di partecipazione è inclusa una minima copertura assicurativa che prevede le seguenti garanzie: trasporto dell’infortunato presso la più vicina struttura attrezzata, diagnostica ed interventi d’urgenza, il rimpatrio nei casi più gravi. E’ comunque consigliabile un’assicurazione infortuni personale valida all’estero.

ASSICURAZIONE RESPONSABILITA’ CIVILE

L’evento è coperto da un’assicurazione di Responsabilità Civile che copre l’Organizzazione ed i suoi addetti in caso di eventuali danni causati a terze persone e/o alle loro proprietà durante lo svolgersi della manifestazione. I piloti sono da considerarsi terzi e quindi esclusi dalla copertura e saranno di conseguenza totalmente e personalmente responsabili di qualsiasi danno da loro stessi arrecato.

Le moto dei partecipanti e tutti i veicoli coinvolti nella Gibraltar Race dovranno essere in regola con la propria assicurazione per circolare su strade pubbliche in tutti i Paesi attraversati e pertanto tale rischio non può essere coperto da altra compagnia assicurativa.

Consigliamo ai partecipanti di verificare le garanzie previste dalla propria compagnia assicurativa relativamente alla circolazione con la propria moto negli stati attraversati dalla Gibraltar Race e se necessario di integrarle.

ASSISTENZA e RIFORNIMENTO CARBURANTE

L’assistenza meccanica sulle moto potrà essere effettuata in qualunque punto del percorso a condizione che ci si trovi almeno 2 metri fuori dal tracciato per non ostacolare il passaggio di altri veicoli.

Ai veicoli di assistenza verrà fornita, quando disponibile, una traccia per raggiungere alcune parti del percorso ed il bivacco successivo in modo più rapido e agevole.

L’unico tipo di assistenza prestato dall’Organizzazione ed incluso nella quota di partecipazione prevede il trasporto della moto guasta o incidentata al bivacco successivo.

Altri tipi di assistenza potranno essere concordati autonomamente dai piloti singolarmente o in gruppo.

I rifornimenti di carburante saranno a carico e cura dei partecipanti. E’ consigliata un’autonomia minima di 150 km.

PUBBLICITA’

Sulla propria moto i piloti potranno applicare qualsiasi tipo di pubblicità. Sono in ogni caso vietate quelle che offendono il pubblico pudore, o sono in palese conflitto culturale o religioso con le nazioni attraversate durante la Gibraltar Race, o sono in diretta competizione con gli sponsor della manifestazione.

L’Organizzazione è comunque sollevata da qualsiasi responsabilità conseguente all’apposizione di immagini o scritte sulle moto o altri mezzi dei partecipanti.

DIRITTI DI IMMAGINE

Il partecipante con la sua iscrizione a Gibraltar Race autorizza tacitamente l’Organizzazione ad utilizzare la propria immagine raccolta durante i giorni della manifestazione sotto forma di fotografie e video. Tali immagini potranno essere divulgate mediante organi di stampa, televisioni nazionali ed internazionali, Internet e Social Network allo scopo di raccontare e/o promuovere la manifestazione stessa.

Le immagini potranno inoltre essere utilizzate per la realizzazione di video, dvd, reportage giornalistici e l’autorizzazione pertanto è implicitamente concessa anche ai professionisti del settore coinvolti nel documentare la manifestazione.

VERIFICHE TECNICHE ED AMMINISTRATIVE

Le modalità sono descritte nell’apposita sezione.

Tutti i partecipanti con la loro iscrizione, implicitamente confermano di conoscere il Regolamento Generale della Gibraltar Race pubblicato sul sito www.gibraltarrace.com e si impegnano a rispettarlo integralmente.

In caso di contestazione sull’interpretazione del regolamento, varrà esclusivamente il giudizio dell’Organizzazione.

I partecipanti con l’iscrizione inoltre sollevano l’Organizzazione e tutti i soggetti collegati ad essa, senza nessuna esclusione, da qualsiasi responsabilità per danni o inconvenienti che derivassero a loro o a terzi, o a cose di terzi per effetto della partecipazione alla sfida, includendo anche il viaggio di andata e ritorno per prendervi parte.

Con la partecipazione intendono rinunciare a priori a qualsiasi azione di rivalsa nei confronti dell’Organizzazione.